GallinaSiciliana
Per scrivere è necessaria la registrazione, che ti permetterà di accedere in automatico al forum

Lo Staff Gallina Siciliana

La BIDDINA

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Ven 28 Dic 2012, 22:17

[quote="Nunzio.Cristaudo"]
salvoagallinacornuta ha scritto:
Ma certamente Giovanni che io conosco i serpenti e tanti altri rettili locali e mi piacciono tantissimo.
Nel periodo estivo diversi serpenti come la serpe nera (il Biacco),il saettone grigio,il mpasturavacche, la biscia o natrice, (il Colubro di esculapio siciliano) abbastana lungo e sottile un po più piccolo di quello calabrese, il Congilo grosso lucertola che passa la maggioranza del suo tempo sotto le pietre (chiamato Tiru),l'Orbettino piccolo serpentello con 4 piccoli piedi,la luscengola, il Gheco,il Rospo ed altri piccoli rettili,si avvicinano nel mio pollaio a volte anche per bere attraverso il foro dello scarico dell'acqua e pertanto io li catturo con le mani,li osservo e poi li vado ha liberare in mezzo ai cespugli.
Cmq. di tutti i rettili siciliani,il più lungo e grosso è la Biddina e diversi anni fà con il caldo estivo,una giovane Biddina era entrata nel mio pollaio e poi fuggita fuori sempre dal buco dello scarico.
Tutti i rettili ci sono utili per noi e per l'agricoltura, anche perchè si nutrono di topi,di vermi e di altri in'utili parassiti dannosi per gli ortaggi e per l'agricoltura.
Alcune foto di un Biacco femmina nera arrotolata,di un maschio aggresssivo,di un saettone grigio fasciato di un grosso Rospo e di un grosso bruco di farfalla notturna.





In questo post, menzioni un serpente chiamato in dialetto "mpasturavacchi" , ed è proprio quello del quale ho sentito parlare del quale si dice , che è consono legare le mucche per prendere loro il latte. Sai qual'è il suo vero nome? Mi piacerebbe saperne di più.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Ven 28 Dic 2012, 22:22

Per Cristaudo, tutti i serpenti sono ghiotti di latte e quelli più golosi sono i lunghi Saettoni grigi,i Colubri di esculapio ed i Cervoni come quelli di Cocullo.
Questi lunghi serpenti sono innocui,escono da sotto le pietre o in mezzo ai cespugli e quando una pecora oppure una mucca si ferma per qualche attimo per mangiare ed hanno le tette abbastanza pieni di latte e ci gocciola,loro sentono l'odore, ne colgono l'occasione,si ci attorcigliano silenziosamente alla gamba per brevi secondi,si fanno un breve sorso di latte e quando il ruminante incomincia a camminare, loro si staccano è non succede niente e non è mai successo niente ai ruminanti.
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Sab 29 Dic 2012, 09:33

salvoagallinacornuta ha scritto:Per Cristaudo, tutti i serpenti sono ghiotti di latte e quelli più golosi sono i lunghi Saettoni grigi,i Colubri di esculapio ed i Cervoni come quelli di Cocullo.
Questi lunghi serpenti sono innocui,escono da sotto le pietre o in mezzo ai cespugli e quando una pecora oppure una mucca si ferma per qualche attimo per mangiare ed hanno le tette abbastanza pieni di latte e ci gocciola,loro sentono l'odore, ne colgono l'occasione,si ci attorcigliano silenziosamente alla gamba per brevi secondi,si fanno un breve sorso di latte e quando il ruminante incomincia a camminare, loro si staccano è non succede niente e non è mai successo niente ai ruminanti.


Grazie Salvo...
Quindi non si tratta di una ben determinata specie di serpente ,ma di tante chiamate con lo stesso nome ?
Leggendo il tuo post avevo inteso che tu conoscessi questa"specie" tanto quanto conosci le altre.
Comunque l'animale raccontato dai fantasiosi anziani pastori era chiamato "MPASTURAVACCHI" appunto perché riusciva a legare (mpasturari) le mucche , non un era certo un serpentello .
Io ancora oggi non sono riuscito a trovare nessun serpente appartenente alla nostra fauna che possa essere capace di tanto e che sia grande quanto quello dei racconti.
Ricordiamoci che i si racconta, i si dice, i si ricorda , hanno il loro fascino , ma non possono e non devono essere considerati come verità assolute.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da apollo12 il Sab 29 Dic 2012, 10:15

Vi racconto quello che io sò dal punto di vista storico .

In Arabo una parola simile significa palude

Negli anni sessanta nel Salso negli anni cinquanta due esemplari sarebbero stati uccisi da alcuni pastori nella vallata sotto il monte Saraceno.
Negli anni '90 un grosso esemplare è stato ucciso a Caltanissetta in via Niscima la lunghezza era di 6 m.
Dal punto vista scientifico si sà che nelle zone interne della Sicilia esistono biscie d'acqua molto grandi ci sono un migliaio di testimonianze .
Le più grosse documentate si trovano a Pantalica nel fiume Anapo .
Personalmente ho visto due volte un serpente molto grande non conosco la specie,uno in contrada Polizzello presso Marianopoli .
Uno presso le miniere di Montedoro (CL)le dimensioni erano superiori a quelle viste a Pantalica.
avatar
apollo12
Utente master
Utente master

Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 15.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Sab 29 Dic 2012, 13:32

Dal punto di vista scientifico non mi risulta che in Sicilia esistano serpenti di sei metri.
Se per te è diverso, puoi fornirci il nome scientifico di tale specie di serpente presente in Sicilia?
Storicamente parlando, si dovrebbe prima valutare l'attendibilità della fonte.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da apollo12 il Sab 29 Dic 2012, 14:35

sempre documenti Sad ............................................

"Il tempo" del 16 giugno 1976 (citata in Umberto Cordier, Guida ai draghi e mostri in Italia, Milano : SugarCo, 1986, p.152): "lungo oltre quattro metri e pesante oltre un quintale, di colore marrone cupo, qua e là pezzato di macchie verde marcio".

avatar
apollo12
Utente master
Utente master

Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 15.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Sab 29 Dic 2012, 14:42

Nunzio.Cristaudo ha scritto:Dal punto di vista scientifico non mi risulta che in Sicilia esistano serpenti di sei metri.
Se per te è diverso, puoi fornirci il nome scientifico di tale specie di serpente presente in Sicilia?
Storicamente parlando, si dovrebbe prima valutare l'attendibilità della fonte.
Come dice il nostro amico Giovanni serpenti di 6 metri è un'esagerazione.
Il più lungo e robusto serpente della Sicilia è la nostra Biddina,non ancora riconosciuta e circa due secoli fa il più lungo esemplare di 6 mt. era stata avvistata a Campofranco CL,mentre tutte le altre biddine erano da 3 a circa 4,50 mt.
Si presume che queste specie più lunghe e robuste si siano estinte,anche perche dalle numerose testimonianze di questi ultimi anni,le specie più lunghe avvistate non anno mai superato i tre metri e fino ha quando qualcuno non ce lo dimostra con foto e filmati,possiamo dire che quelle più lunghe è robuste si sono estinte.
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Sab 29 Dic 2012, 15:09

apollo12 ha scritto:sempre documenti Sad ............................................

"Il tempo" del 16 giugno 1976 (citata in Umberto Cordier, Guida ai draghi e mostri in Italia, Milano : SugarCo, 1986, p.152): "lungo oltre quattro metri e pesante oltre un quintale, di colore marrone cupo, qua e là pezzato di macchie verde marcio".


Quello che sarebbe veramente interessante sapere (ancor più delle storie di ritrovamenti ), è a quale specie appartengono questi animali. Nessun naturalista di quei tempi si è interessato ad un evento così eccezionale?
Sarebbe un ottima cosa saperlo, poter fare delle ricerche e condividerle con gli amici del forum.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Sab 29 Dic 2012, 15:11

salvoagallinacornuta ha scritto:
Nunzio.Cristaudo ha scritto:Dal punto di vista scientifico non mi risulta che in Sicilia esistano serpenti di sei metri.
Se per te è diverso, puoi fornirci il nome scientifico di tale specie di serpente presente in Sicilia?
Storicamente parlando, si dovrebbe prima valutare l'attendibilità della fonte.
Come dice il nostro amico Giovanni serpenti di 6 metri è un'esagerazione.
Il più lungo e robusto serpente della Sicilia è la nostra Biddina,non ancora riconosciuta e circa due secoli fa il più lungo esemplare di 6 mt. era stata avvistata a Campofranco CL,mentre tutte le altre biddine erano da 3 a circa 4,50 mt.
Si presume che queste specie più lunghe e robuste si siano estinte,anche perche dalle numerose testimonianze di questi ultimi anni,le specie più lunghe avvistate non anno mai superato i tre metri e fino ha quando qualcuno non ce lo dimostra con foto e filmati,possiamo dire che quelle più lunghe è robuste si sono estinte.

Perché escludi a priori che siano esistite solo nell'immaginazione popolare?
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da apollo12 il Sab 29 Dic 2012, 15:39

Nunzio.Cristaudo ha scritto:
apollo12 ha scritto:sempre documenti Sad ............................................

"Il tempo" del 16 giugno 1976 (citata in Umberto Cordier, Guida ai draghi e mostri in Italia, Milano : SugarCo, 1986, p.152): "lungo oltre quattro metri e pesante oltre un quintale, di colore marrone cupo, qua e là pezzato di macchie verde marcio".


Quello che sarebbe veramente interessante sapere (ancor più delle storie di ritrovamenti ), è a quale specie appartengono questi animali. Nessun naturalista di quei tempi si è interessato ad un evento così eccezionale?
Sarebbe un ottima cosa saperlo, poter fare delle ricerche e condividerle con gli amici del forum.
Nessuno si interessa di niente ,specie se gratis Twisted Evil Circa due anni fà i miei cani hanno riportato diverse ferite e a sua volta stordito
un serpente che sicuramente superava i due metri ,nei pressi di abbeveratoio di Marianopoli non sò di che specie era ,ma non è un fatto rarissimo ,ai cacciatori e pastori capita spesso .
avatar
apollo12
Utente master
Utente master

Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 15.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Sab 29 Dic 2012, 16:06

Il quell'occasione avresti potuto catturarla , e magari oggi staremmo parlando del serpente Cirasa specie endemica siciliana scoperta e fatta riconoscere dal nostro amico Giovanni.
Comunque niente è perduto...
Se esistono, prima o poi si riuscirà a catturarne qualche esemplare e determinarne la specie di appartenenza.
A tal proposito auguro tanta fortuna ai partecipanti di questo Forum.
A te , a Salvo e a Lino.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da apollo12 il Sab 29 Dic 2012, 16:55

Quando si dice ingoiare il rospo ....
avatar
apollo12
Utente master
Utente master

Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 15.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da fabrizio.altamore il Sab 29 Dic 2012, 18:58

esistono vipere da noi in sicilia? alcuni anni addietro in periodo estivo ho visto un serpentello in campagna lungo circa 10 cm con tutte le caratteristiche delle vipere. ma certo non posso essere sicuro. c'è qualche serpente delle nostre zone (io sono di sr) che può confondersi con la vipera. Questi animali attaccano le nostre galline ? penso che se c'è pericolo è per i piccoli pulcini
avatar
fabrizio.altamore
Utente senior
Utente senior

Sesso : Maschile Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 53
Località : augusta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Sab 29 Dic 2012, 21:06

fabrizio.altamore ha scritto:esistono vipere da noi in sicilia? alcuni anni addietro in periodo estivo ho visto un serpentello in campagna lungo circa 10 cm con tutte le caratteristiche delle vipere. ma certo non posso essere sicuro. c'è qualche serpente delle nostre zone (io sono di sr) che può confondersi con la vipera. Questi animali attaccano le nostre galline ? penso che se c'è pericolo è per i piccoli pulcini
Ciao Fabrizio,ma certamente che in Sicilia esistono pure le Vipere è si riconoscono facilmente per le loro dimensioni ridotte circa 50-60 cm,per la coda corta ,per la testa a triangolo e per l'occhio verticale,mentre tutte le altre specie innocue non velenose hanno dimensioni maggiori e l'occhio rotondo.
I nostri serpenti non attaccano le galline,però i pulcini di piccole dimensioni,come pure tanti altri uccelli,lucertole,nidiacei,insetti ed altri serpentelli di altre specie e di piccole dimensioni li mangiano benissimo.
Per quando riguarda la nostra bellissima Biddina Cinzia,ha noi non ci mangia, la sua alimentazione principale se la procura in acqua e da giovane cattura insetti, piccoli pesci,girini ecc. Man mano che cresce si nutre di rane,rospi,uccelli acquatici ed anche grossi mammiferi che vanno a bere è sa procurarsi il cibo anche fuori dell'acqua,però le prede di grandi dimensioni li cattura solo nell'acqua oppure in mezzo alle canne.
Proprio oggi, due pastori mi hanno confermato di averne avvistate due questa estate in due posti diversi di cui: una in un torrente che si allontanava tra le canne e l'altra vicino un lago e quest'ultima, la osservata arrotolata ha scaldarsi al sole è secondo lui doveva superare i due metri ed era abbastanza robusta.
Mi ha detto i posti e pertanto in primavera mi ci porterò con macchina fotografica e videocamera con la speranza di poterle osservare e filmare e per me sarà una soddisfazione immensa.
[img][/img][img][/img][img][/img][img][/img][img][/img]
Donna con serpente,Colubro di Esculapio,Biacco,Colubro leopardino e luscengola con piccole zampette.
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Dom 30 Dic 2012, 00:17

Con la tua passione , l'impegno che ci metterai e con un bel po di fortuna che tutti noi ti auguriamo, sono convinto che se la Biddina c'è , tu la troverai. Wink
Certo non è un impresa facile ma spero che tu possa avere la soddisfazione personale di esserci riuscito e darci il piacere di aver conosciuto la persona che ha scoperto e fatto riconoscere ufficialmente una "nuova" specie di rettile siculo.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Dom 30 Dic 2012, 01:55

Nunzio.Cristaudo ha scritto:Con la tua passione , l'impegno che ci metterai e con un bel po di fortuna che tutti noi ti auguriamo, sono convinto che se la Biddina c'è , tu la troverai. Wink
Certo non è un impresa facile ma spero che tu possa avere la soddisfazione personale di esserci riuscito e darci il piacere di aver conosciuto la persona che ha scoperto e fatto riconoscere ufficialmente una "nuova" specie di rettile siculo.
Alle scuole militari ci hanno insegnato tantissime cose utili per la vita,per la sopravvivenza,per il nostro lavoro è sopratutto per renderci utili al servizio della gente che ne ha avuto di bisogno ecc.
Io mi sono sempre impegnato al massimo in tutte le cose e con il mio lavoro,nel frattempo ho conosciuto pure tantissime persone serie e tanti altri è sopratutto tantissimi contadini per la mia passione per gli animali che ho sempre avuta fin da bambino e anche perchè i miei ne sono da sempre stati appassionati ereditari e per quando riguarda i polli avevano allevato da sempre le Valplatani e le Siciliane.
Nel 1976 nei dintorni delle montagne delle Madonie, anche tramite miei compagni di lavoro ed in buona compagnia di alcune ragazze,mentre perlustravamo quelle bellissine zone pieni di alberi è tanta natura,notavamo in alcune case rurali ed allevate dai contadini, delle particolari galline autoctone di quei luoghi e pertanto gli abbiamo chiesto che razza fosse è ci rispondevano che erano polli locali autoctoni di quei luoghi che i loro antenati avevano battezzati galline Nostrane delle Madonie e cioè li avevano battezzati come quei luoghi di appartenenza. Quei gentilissimi contadini è grandi lavoratori uomini è donne,non solo ci fecero una bellissima accoglienza,ma pure ci cedettero delle uova gratis e ci offrirono il caffè,come mai potrò dimenticarli.
Nelle zone del nisseno invece, ho conosciuto un'altro vecchietto ottantenne allevatore amatoriale di una razza autoctona del luogo, che i loro antenati l'avevano battezzata Cornuta di Caltanissetta e mi disse che questa razza si era creata in quel luogo attraverso un desiderio. Il vecchio contadino mi raccontò pure, che secondo la vecchia tradizione tramandata, ne erano gelosissimi ed erano in pochi parenti ed amici ad allevarla. Pure in quell'occasione, quel vecchio contadino mi ebbe fiducia ed anch'esso mi cedette pure delle uova di questa razza che ho per tanti anni pure allevata, come mi aveva raccomandato pure di custodirla bene.
Circa tre anni fa ho conosciuto Peppe T. al quale ne avevo parlato e ci avevo regalato un C.D. con tante foto di di questi polli è tanti altri animali ed il quale ne ha parlato per la prima volta e pubblicate foto di queste razze sul Forum.
Bene, spero pure di scoprire è conoscere Cinzia,anche perchè su di essa vi sono tante storie è diverse leggende.
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Dom 30 Dic 2012, 13:35

Io, ti auguro di cuore di avere successo nelle ricerche e che finalmente si possa avere la certezza dell'esistenza di questa misteriosa e leggendaria specie di serpente Siciliana.
Spero di essere smentito dai fatti e poter brindare al tuo successo ma se devo essere onesto , rimango molto scettico e continuo a pensare che la leggendaria biddina sia solo una natrix natrix ai limiti superiori delle dimensioni tipiche della specie (poco più di due metri) .
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Dom 30 Dic 2012, 16:15

Nunzio.Cristaudo ha scritto:Io, ti auguro di cuore di avere successo nelle ricerche e che finalmente si possa avere la certezza dell'esistenza di questa misteriosa e leggendaria specie di serpente Siciliana.
Spero di essere smentito dai fatti e poter brindare al tuo successo ma se devo essere onesto , rimango molto scettico e continuo a pensare che la leggendaria biddina sia solo una natrix natrix ai limiti superiori delle dimensioni tipiche della specie (poco più di due metri) .
Secondo i racconti dei vecchi contadini e pastori,la Biddina è la specie più grossa e robusta di tutte le bisce o natrici e delle natrix natrix e cioè il biscione più grosso ed il più grande rettile di palude dell’Isola, completamente diverso ed abbastanza più lungo e robusto.
Ti porto un esempio: vi sono diversi animali che appartengono alla stessa famiglia,ma con diverse specie e di diverse dimensioni ,mole e caratteristiche. Se osserviamo la famiglia dei corvidi composta da tantissime specie di uccelli, vi sono il piccolo Gracchio corallino che vive sui monti Sicani e il grosso e robusto Corvo Imperiale, che popola tutte le roccie e montagne dell’isola e di queste due specie, il primo pesa circa 200 grammi, mentre il secondo può pesare oltre 1,500 grammi circa. Quindi tra questi due uccelli vi è un’emorme differenza di mole, peso e caratteristiche, cioè appartengono alla stessa famiglia dei corvidi, ma tra queste due specie vi è un’enorme differenza.
E cosi è la differenza maggiore tra una robusta e grossa Biddina e tutte le altre piccole bisce e natrix.
Cmq. Puoi pure leggerti tutte le altre rimanenti storie e leggende su BIDDRINA,che ironiamente hanno aggiunto una R.
Alcune foto ed immagini relative a questo argomento.

[img][/img][img][/img][img][/img][img][/img][img]
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Dom 30 Dic 2012, 16:42

salvoagallinacornuta ha scritto:
Nunzio.Cristaudo ha scritto:Io, ti auguro di cuore di avere successo nelle ricerche e che finalmente si possa avere la certezza dell'esistenza di questa misteriosa e leggendaria specie di serpente Siciliana.
Spero di essere smentito dai fatti e poter brindare al tuo successo ma se devo essere onesto , rimango molto scettico e continuo a pensare che la leggendaria biddina sia solo una natrix natrix ai limiti superiori delle dimensioni tipiche della specie (poco più di due metri) .
Secondo i racconti dei vecchi contadini e pastori,la Biddina è la specie più grossa e robusta di tutte le bisce o natrici e delle natrix natrix e cioè il biscione più grosso ed il più grande rettile di palude dell’Isola, completamente diverso ed abbastanza più lungo e robusto.
Ti porto un esempio: vi sono diversi animali che appartengono alla stessa famiglia,ma con diverse specie e di diverse dimensioni ,mole e caratteristiche. Se osserviamo la famiglia dei corvidi composta da tantissime specie di uccelli, vi sono il piccolo Gracchio corallino che vive sui monti Sicani e il grosso e robusto Corvo Imperiale, che popola tutte le roccie e montagne dell’isola e di queste due specie, il primo pesa circa 200 grammi, mentre il secondo può pesare oltre 1,500 grammi circa. Quindi tra questi due uccelli vi è un’emorme differenza di mole, peso e caratteristiche, cioè appartengono alla stessa famiglia dei corvidi, ma tra queste due specie vi è un’enorme differenza.
E cosi è la differenza maggiore tra una robusta e grossa Biddina e tutte le altre piccole bisce e natrix.
Cmq. Puoi pure leggerti tutte le altre rimanenti storie e leggende su BIDDRINA,che ironiamente hanno aggiunto una R.
Alcune foto ed immagini relative a questo argomento.


.

Salvo . Forse non sono riuscito ad esprimermi.
Io ammetto che la Biddina potrebbe esistere e ti auguro davvero di gran cuore che tu possa trovarla,documentarne l'esistenza e magari farla aggiungere come nuova specie appartenente alla fauna sicula selvatica.
Rimane il FATTO, però che ufficialmente non esiste e fino ad adesso è presente solo nei racconti e nelle legende.
Io prima di descriverne aspetto, caratteristiche, abitudini alimentari e atteggiamenti di caccia come hai fatto tu. Aspetterei almeno di averla trovata , aver reso ufficiale la sua scoperta e averla studiata nel suo habitat naturale.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Dom 30 Dic 2012, 18:08

Nunzio.Cristaudo ha scritto:
salvoagallinacornuta ha scritto:
Nunzio.Cristaudo ha scritto:Io, ti auguro di cuore di avere successo nelle ricerche e che finalmente si possa avere la certezza dell'esistenza di questa misteriosa e leggendaria specie di serpente Siciliana.
Spero di essere smentito dai fatti e poter brindare al tuo successo ma se devo essere onesto , rimango molto scettico e continuo a pensare che la leggendaria biddina sia solo una natrix natrix ai limiti superiori delle dimensioni tipiche della specie (poco più di due metri) .
Secondo i racconti dei vecchi contadini e pastori,la Biddina è la specie più grossa e robusta di tutte le bisce o natrici e delle natrix natrix e cioè il biscione più grosso ed il più grande rettile di palude dell’Isola, completamente diverso ed abbastanza più lungo e robusto.
Ti porto un esempio: vi sono diversi animali che appartengono alla stessa famiglia,ma con diverse specie e di diverse dimensioni ,mole e caratteristiche. Se osserviamo la famiglia dei corvidi composta da tantissime specie di uccelli, vi sono il piccolo Gracchio corallino che vive sui monti Sicani e il grosso e robusto Corvo Imperiale, che popola tutte le roccie e montagne dell’isola e di queste due specie, il primo pesa circa 200 grammi, mentre il secondo può pesare oltre 1,500 grammi circa. Quindi tra questi due uccelli vi è un’emorme differenza di mole, peso e caratteristiche, cioè appartengono alla stessa famiglia dei corvidi, ma tra queste due specie vi è un’enorme differenza.
E cosi è la differenza maggiore tra una robusta e grossa Biddina e tutte le altre piccole bisce e natrix.
Cmq. Puoi pure leggerti tutte le altre rimanenti storie e leggende su BIDDRINA,che ironiamente hanno aggiunto una R.
Alcune foto ed immagini relative a questo argomento.


.

Salvo . Forse non sono riuscito ad esprimermi.
Io ammetto che la Biddina potrebbe esistere e ti auguro davvero di gran cuore che tu possa trovarla,documentarne l'esistenza e magari farla aggiungere come nuova specie appartenente alla fauna sicula selvatica.
Rimane il FATTO, però che ufficialmente non esiste e fino ad adesso è presente solo nei racconti e nelle legende.
Io prima di descriverne aspetto, caratteristiche, abitudini alimentari e atteggiamenti di caccia come hai fatto tu. Aspetterei almeno di averla trovata , aver reso ufficiale la sua scoperta e averla studiata nel suo habitat naturale.
Certamente e sicuramente sarà cosi',mi impegnerò a cercarla ha trovarla e poi vi farò sapere.
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Dom 30 Dic 2012, 19:23

salvoagallinacornuta ha scritto:
Nunzio.Cristaudo ha scritto:
salvoagallinacornuta ha scritto:
Nunzio.Cristaudo ha scritto:Io, ti auguro di cuore di avere successo nelle ricerche e che finalmente si possa avere la certezza dell'esistenza di questa misteriosa e leggendaria specie di serpente Siciliana.
Spero di essere smentito dai fatti e poter brindare al tuo successo ma se devo essere onesto , rimango molto scettico e continuo a pensare che la leggendaria biddina sia solo una natrix natrix ai limiti superiori delle dimensioni tipiche della specie (poco più di due metri) .
Secondo i racconti dei vecchi contadini e pastori,la Biddina è la specie più grossa e robusta di tutte le bisce o natrici e delle natrix natrix e cioè il biscione più grosso ed il più grande rettile di palude dell’Isola, completamente diverso ed abbastanza più lungo e robusto.
Ti porto un esempio: vi sono diversi animali che appartengono alla stessa famiglia,ma con diverse specie e di diverse dimensioni ,mole e caratteristiche. Se osserviamo la famiglia dei corvidi composta da tantissime specie di uccelli, vi sono il piccolo Gracchio corallino che vive sui monti Sicani e il grosso e robusto Corvo Imperiale, che popola tutte le roccie e montagne dell’isola e di queste due specie, il primo pesa circa 200 grammi, mentre il secondo può pesare oltre 1,500 grammi circa. Quindi tra questi due uccelli vi è un’emorme differenza di mole, peso e caratteristiche, cioè appartengono alla stessa famiglia dei corvidi, ma tra queste due specie vi è un’enorme differenza.
E cosi è la differenza maggiore tra una robusta e grossa Biddina e tutte le altre piccole bisce e natrix.
Cmq. Puoi pure leggerti tutte le altre rimanenti storie e leggende su BIDDRINA,che ironiamente hanno aggiunto una R.
Alcune foto ed immagini relative a questo argomento.


.

Salvo . Forse non sono riuscito ad esprimermi.
Io ammetto che la Biddina potrebbe esistere e ti auguro davvero di gran cuore che tu possa trovarla,documentarne l'esistenza e magari farla aggiungere come nuova specie appartenente alla fauna sicula selvatica.
Rimane il FATTO, però che ufficialmente non esiste e fino ad adesso è presente solo nei racconti e nelle legende.
Io prima di descriverne aspetto, caratteristiche, abitudini alimentari e atteggiamenti di caccia come hai fatto tu. Aspetterei almeno di averla trovata , aver reso ufficiale la sua scoperta e averla studiata nel suo habitat naturale.
Certamente e sicuramente sarà cosi',mi impegnerò a cercarla ha trovarla e poi vi farò sapere.


Le bottiglie da stappare per il battesimo della Biddina le offro io. (a patto che non mi roviniate). Very Happy
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da salvoagallinacornuta il Dom 06 Gen 2013, 22:52

Il Congilo ( è chiamato in dialetto nisseno ed in altri posti Tiru).
Questo rettile può raggiungere i 30 cm. di lunghezza compresa la coda e ne esistono diverse specie.
Dopo aver mangiato insetti e piccoli frutti,passano il loro tempo nelle fessure del terreno e dei muri.
Nel periodo estivo quando annaffio le piante,escono fuori dalle fessure del terreno o dai muri e pertanto li prendo tra le mani, li osservo e faccio delle foto e poi li libero.
Un esemplare di Congilo abitante nei pressi del mio pollaio.
[img][/img]
avatar
salvoagallinacornuta
Utente esperto
Utente esperto

Sesso : Maschile Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 19.01.12
Età : 64
Località : Caltanissetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Nunzio.Cristaudo il Lun 07 Gen 2013, 12:43

salvoagallinacornuta ha scritto:Il Congilo ( è chiamato in dialetto nisseno ed in altri posti Tiru).
Questo rettile può raggiungere i 30 cm. di lunghezza compresa la coda e ne esistono diverse specie.
Dopo aver mangiato insetti e piccoli frutti,passano il loro tempo nelle fessure del terreno e dei muri.
Nel periodo estivo quando annaffio le piante,escono fuori dalle fessure del terreno o dai muri e pertanto li prendo tra le mani, li osservo e faccio delle foto e poi li libero.
Un esemplare di Congilo abitante nei pressi del mio pollaio.

Nel Catanese l'ho più volte sentito chiamare "Tiraciatu" , ma io nelle mie zone l'ho incontrato molto di rado.
Quando ero bambino ne catturavo parecchi nelle campagne di Lentini (SR)
Li cercavo sotto i massi che riuscivo a fare rotolare e una volta avvistati divenivano delle facili prede visto che non sono veloci e si muovono serpeggiando sul ventre usando pochissimo o quasi per niente le zampette.
avatar
Nunzio.Cristaudo
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 10.12.12
Età : 53
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: La BIDDINA

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum